Pagine

mercoledì 25 marzo 2015

dhertona valli unite

Derthona Valli Unite
Ossia:
della insopportabile solitudine affollata del pranzo cittadino.
(rumorosa folla di solitudini affastellate spalla a spalla)
Arriva questo timorasso di Valli Unite, una novità per me
Ed è
Un poco anomalo
Salato e officinale
Di finocchietto e alloro e altre spezie a me sconosciute
Vegetale nel senso letterale del termine, ossia che ricorda il sapore dei vegetali.
Non c’è il potente e talora ossessivo idrocarburo e il fondo dolce dell’alcol e della glicerina.
E sono solo in mezzo alla gente e roteano pezzi di frasi rubate insieme al vino nel bicchiere.
Il vino dribbla i miei pensieri e si ripresenta lì, snello e quasi watery
Scivola veloce come una goccia di pioggia dalla grondaia
E io bevo
E ascolto
E non riesco ad annullarmi nelle solitudini che mi stanno intorno e affollano il mio pasto
Luigi


4 commenti:

  1. post malinconico come il vino...

    RispondiElimina
  2. Ehm, si scrive Derthona...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm, ho corretto, grazie!I maestrini ci vogliono sempre nella vita, per ricordare cosa vuol dire "irritare"

      Elimina